lunedì 4 aprile 2011

prolegomeni a questo blog


Dal Nord Africa fino all'India la polvere ricavata dalle foglie essiccate di henna, o henné, viene impiegata per tingere capelli e decorare mani e piedi. Generalmente ritenuto pericoloso per gli uomini l'henna è un simbolo femminile, "nel Nord Africa è considerato portatore di baraka (forza benefica, portatrice di prosperità e abbondanza, benedizione divina), per questo le donne ne fanno grande impiego per proteggere casa e famiglia dagli influssi negativi e per esprimere ospitalità nelle reti di relazioni femminili".

Ospitalità.

Benvenute e benvenuti dunque, ahlan wa sahlan wa marhaban bikum in questo nuovo blog, nato dal banale bisogno di raccontare il nostro punto di vista su tante piccole e grandi cose che ci capitano intorno.
Sì, perché qui siamo in due: Margherita e Margherita. ci conosciamo da quindici anni e oltre al nome ci uniscono molte cose, ma questa è un'altra storia...

La notte dell'henna, lailat ul-henna, henna night, è una festa. E' la festa che si celebra la sera prima delle nozze, quando il corpo della sposa viene ricamato con mille preziosi fili di henna, mentre il tessuto di baraka che ne scaturisce si posa come un un velo ad avvolgere i partecipanti. Tradizionalmente è una festa tra donne, ma sono ben viste le eccezioni.

Siete tutti invitati alla nostra festa, buon divertimento!





meg